Sei un Dentista?

Scopri come essere visibile su questa e su altre directory

Cerca il Dentista

Le Faccette dentali per sbiancare i denti

Se un tempo erano richiesti esclusivamente interventi funzionali tesi a risolvere problematiche specifiche, oggi anche l'estetica ha un'importanza notevole. Nel tempo sono nati trattamenti e discipline finalizzate proprio a migliorare e preservare l'estetica del nostro sorriso. Trattamenti di questo genere si registrano, ad esempio, nell'ortodonzia, dove i classici apparecchi ingombranti e non gradevoli alla vista stanno via via lasciando il posto ad altri meno invasivi e visibili; ma soprattutto si registrano nel campo dello sbiancamento dentale. Con questo termine si va a indicare una procedura il cui obiettivo è quello di migliorare il colore dei denti rendendoli più bianchi. Ci sono diversi metodi per raggiungere questo risultato; dal classico approccio con perossido di idrogeno e perossido di carbammide a interventi più moderni come le faccette di ceramica. Queste ultime rappresentano un nuovo approccio dell'odontoiatria per risolvere il problema estetico della colorazione dei denti.

Coprire imperfezioni e dare nuova luce ai nostri denti:

Avere denti bianchi e splendenti incorniciati in un sorriso impeccabile è il sogno di chiunque. L'odontoiatria moderna per questo rivolge le proprie attenzioni a interventi estetici sui pazienti per migliorarne l' aspetto. Le faccette dentali sono dei gusci di ceramica molto sottili che si applicano alla superficie esterna del dente andando a mascherarne imperfezioni e ravvivandone al contempo il colore. Si tratta di un intervento estremamente minuzioso che, se eseguito in modo corretto, porterà a risultati di un certo livello al punto che difficilmente si riusciranno a distinguere i denti ricoperti da faccette di ceramica da quelli naturali.

Come funzionano le faccette dentali:

Queste piccole faccette di ceramica vengono attaccate direttamente sul dente previa asportazione di un piccolo spessore di sostanza dentale da questo. Naturalmente la parte asportata riguarda esclusivamente lo smalto e non si va ad intaccare in alcun modo la polpa del dente. Le faccette estetiche sono molto sottili, hanno uno spessore che va da 0,4 a 0,6 millimetri, così da non essere visibili. Una volta apposte sul dente genereranno un effetto di semitrasparenza che contribuirà a coprire imperfezioni del dente naturale; che, pur con carenze estetiche, deve essere sano per la perfetta riuscita dell'operazione. Una volta attaccate per mezzo di cemento resinoso, offrono una grande resistenza e una longevità in termine di mantenimento del colore. Queste faccette in porcellana possono essere applicate nel giro di poche sedute dal dentista. Un aspetto importante è dato da una sostanziale irreversibilità di questa operazione: una volta che la superficie del dente viene fresata per asportare lo spessore di smalto al fine di poter apporre le faccette, sarà sempre necessario applicare faccette analoghe. Per questo l'operazione andrà ripetuta nel tempo. Perchè in linea di massima, mantenendo una buona igiene, queste faccette in ceramica tendono a durare molto; tuttavia non potranno resistere per sempre e prima o poi andranno cambiate.

Valid XHTML 1.0 Transitional   CSS Valido!

Sei un Dentista? Per la tua pubblicità Clicca Qui

Questo sito fa uso di cookie. Per saperne di più leggi l'informativa

OK